La Pasta: proprietà, benefici e controindicazioni

PASTA-PROPRIETA-BENEFICI-CONTROINDICAZIONILa pasta rappresenta in Italia un alimento di prima qualità, è considerato come vero e proprio simbolo dell’alimentazione del nostro paese. Le proprietà di questo prodotto dipendono principalmente dalla quantità assunta.

Nella maggior parte dei casi si pensa che la pasta sia la causa dei chili di troppo messi sulla propria massa corporea. In verità non è proprio così, numerosi sono stati gli studiosi e gli esperti che hanno dichiarato attraverso varie interviste e articoli, che le malattie come il sovrappeso sono riconducibili a un tipo di vita sedentaria e ad altre tipologie di problematiche come ad esempio quella legata al metabolismo lento, per non parlare dell’alimentazione cattiva: quest’ultima che di solito è la responsabile principale dell’aumento di peso corporeo.

Attraverso la consumazione della pasta, soprattutto se integrata in una dieta sana ed equilibrata, vi è la possibilità di consumare questo alimento. É importante stare attenti alla dose che intendete consumare oltre alla tipologia di condimento scelto. In questa maniera riuscirete a godere del sapore inconfondibile di questo prodotto alimentare, oltre ad avere dei vantaggi e benefici in merito alle sue caratteristiche.

Pasta: le proprietà

In Italia la pasta rappresenta un alimento che nella maggior parte delle tavole del nostro paese tende a non mancare mai soprattutto durante il pranzo. Questo alimento è un elemento considerato unico nel suo genere e che fa parte soprattutto della dieta mediterranea. Nella maggior parte dei casi rimuovere la consumazione dei carboidrati viene visto come un passo importante da fare, soprattutto se sia l’obiettivo di dimagrire e perdere i chili in eccesso. Questo sacrificio comprende automaticamente la limitazione del consumo di pasta e di pane.

Non tutti sono a conoscenza, che il cervello per eseguire tutte le sue funzionalità ha bisogno degli zuccheri. È bene sapere che la pasta, esattamente come gli altri tipi di cereali e il pane, devono essere assunti in maniera regolare, all’interno di un regime alimentare sano ed equilibrato, in quanto i medici, gli esperti e gli studiosi, consigliano ai propri pazienti e alla gente di assumere le dosi giuste di carboidrati complessi ogni giorno.

La pasta non è altro che è un alimento fondamentale da inserire nella propria dieta, in quanto aiuta a colmare quel senso di fame essendo un prodotto saziante. Tra l’altro, come per ogni alimento, è importante non strafare con le dosi e i condimenti utilizzati.

In linea generale, è consigliato consumare circa 80 g di pasta arricchita con condimenti freschi tra cui: il pomodoro, poco olio e verdura. La pasta è realizzata in particolar modo da:

  • Sali minerali: potassio, fosforo, magnesio, ferro, situati specialmente nella pasta integrale;
  • Vitamine del gruppo B: specificamente la B1, importante per il giusto funzionamento che interessa il sistema nervoso. Specialmente in questa sostanza è contenuto il glucosio, che ha come obiettivo quello di migliorare la sintesi della serotonina, ovvero il neo-trasmettitore che offre una sensazione piacevole di benessere alla persona;
  • Amido: Questo elemento fa parte del settore dei carboidrati complessi. Si tratta di un ingrediente che dona energia a lento rilascio e permette di avere quella carica in più per avere una durata più lunga nell’arco della giornata;
  • Fibre, sodio in poche quantità: essenziali, dato che sono utili per combattere le patologie cardiovascolari.

Pasta: i benefici

Mangiare la pasta è essenziale per mantenere un livello di benessere fisico e mentale. Il consumo di questo prodotto migliora in particolar modo la sintesi di insulina, in quanto semplifica l’assimilazione di triptofano, ovvero l’amminoacido precedente della serotonina. La pasta ha la capacità di mettere di buon umore tutti coloro che la consumano, e per di più regola il sonno. Grazie alle vitamine appartenenti al gruppo B, vi è anche l’occasione di ottenere un vantaggio anche a livello muscolare, in quanto attraverso di esse i muscoli tendono a rilassarsi.

Controindicazioni della Pasta

In base a degli studi effettuati dagli esperti e dei migliori nutrizionisti ad oggi, non sembrano esserci degli effetti collaterali provocati dal consumo della pasta anche in situazioni in cui vengono consumati medicinali, farmaci o altre sostanze. Ovviamente, è consigliato non esagerare con le quantità di pasta, ed è altrettanto indicato evitare di mangiare pasta integrale fresca in unione con l’assimilazione di integratori di ferro.
Questo aspetto è importante da seguire in quanto potrebbe avere delle influenze negative sull’assimilazione dei prodotti alimentari, ossia degli integratori da parte dell’organismo.

Inoltre, la pasta fresca che viene prodotta attraverso farine di semola integrali e fresche permette di migliorare l’attività sotto il punto di vista intestinale. Essendo alimenti ricchi di fibre, hanno la capacità di diminuire il tempo di transizione intestinale, di conseguenza questi tipi di pasta aiutano ad aumentare il volume delle feci.

Inoltre a tutti coloro che soffrono di intolleranza al glutine, essendo la pasta fresca un prodotto a base di farina o semola di grano, è altamente sconsigliata da inserire nella propria alimentazione.

HAI LA VOGLIA DI ASSAGGIARE UNO DEI NOSTRI PRIMI SPECIALI?
BENE E’ IL MOMENTO GIUSTO… CHIAMACI ORA E PRENOTA IL TUO PRANZO O CENA!
CHIAMA ORA 0541676550 SIAMO IN VIA POPILIA 298 RIMINI.