Frutta e Verdura per l’abbronzatura: gli alimenti che aiutano la tintarella!

FRUTTA E VERDURA PER L’ABBRONZATURA: GLI ALIMENTI CHE AIUTANO LA TINTARELLAPelle ambrata e capelli schiariti dal sole: durante l’estate ci si sente sempre più affascinanti ed energici. I consigli per sfoggiare un’abbronzatura omogenea e dorata in breve tempo non sempre sono salutari, ma un prezioso e sano contributo può essere fornito dall’alimentazione.

Alcuni alimenti infatti contengono degli specifici elementi nutritivi che non solo aiutano ad abbronzarsi ma preservano anche la pelle e il suo colorito. Quali sono i nutrienti amici dell’abbronzatura? Betacarotene, licopene, Omega 3 e 6, la vitamina E e l’acqua.

Il betacarotene stimola la produzione di melanina e favorisce la riduzione dell’azione aggressiva dei raggi solari, mentre il licopene è un antiossidante che contrasta e previene l’invecchiamento della pelle, proteggendola dal sole. Anche l’Omega 3, l’Omega 6 e la vitamina E hanno tali proprietà e favoriscono l’elasticità della pelle, favorendo la rigenerazione della cute. Infine anche l’acqua, assunta bevendo o mangiando alcuni alimenti, è una valida alleata per la tintarella poiché mantiene l’idratazione cutanea e reintegra le perdite di liquidi.

Gli elementi nutritivi citati sono contenuti soprattutto nella frutta, nel pesce e nella verdura, che sono anche gli alimenti più consumati durante i mesi estivi.

Fra la frutta da preferire per migliorare l’abbronzatura si può spaziare dalle ciliegie alle angurie; dai frutti rossi ai meloni; dalle albicocche e fino alle pesche. Le ciliegie sono ricche di vitamina A, carotenoidi e sali minerali, utili per proteggersi dalle scottature, mentre l’anguria, ricca di acqua, favorisce l’idratazione. Anche pesche, albicocche e meloni sono perfetti per accelerare l’abbronzatura: sono frutti di stagione, ricchi di betacarotene, vitamina A e antiossidanti. Con i frutti citati si può creare una golosa macedonia o un dissetante centrifugato.

Anche la verdura aiuta ad abbronzarsi più velocemente. Tra gli ortaggi più noti da consumare per migliorare la tintarella spiccano le carote, che contengono molto betacarotene, sono ricche di acqua e sali minerali. Seguono gli spinaci e il radicchio. Pur non essendo verdure estive sono facilmente reperibili anche nei mesi più caldi. Inoltre, per ottenere dei buoni risultati in termini di tintarella, è preferibile iniziare con anticipo a consumare alimenti ricchi di betacarotene.

Un’insalatona di riso o pasta con spinaci, radicchio e carote, del formaggio o del tonno è un ottimo pasto da consumare direttamente in spiaggia, mentre ci si abbronza sotto il sole. Gli ortaggi che pro abbronzatura non sono finiti poiché anche i peperoni e i pomodori sono degli ottimi alleati. I peperoni contengono la vitamina A, sono antiossidanti e antinfiammatori, grazie alla vitamina C. I pomodori sono ricchi di vitamina A e di licopene. Un secondo con pomodori crudi, peperoni grigliati, una mozzarella o dell’affettato, è l’ideale per favorire l’abbronzatura.

Frutta e verdura sono degli ottimi alleati per mangiare in modo sano e aiutare la tintarella, l’importante è consumare gli alimenti con equilibrio e creando dei mix e dei piatti sfiziosi non solo per il palato, ma anche per gli occhi.

POTREBBERO INTERESSARTI...

differenza-tra-biologico-e-no-ogm
alimentazione

LA DIFFERENZA TRA “BIOLOGICO” E “NO OGM”

Come tutti sanno OGM è l’acronimo di organismi geneticamente modificati, cioè creati in laboratorio utilizzando tecniche di ingegneria genetica. Scienziati e associazioni di consumatori e ambientali hanno segnalato molti rischi per la salute e l’ambiente derivanti dall’utilizzo di alimenti contenenti

CONTINUA A LEGGERE »

SEGUICI SU INSTAGRAM

[elfsight_instagram_feed id="2"]

    pranzo cena aziendale rimini

    CHIAMA

    ‎WHATSAPP

    PRENOTA

    MAPPA