Pesce Ricciola: caratteristiche e proprietà

Scopriamo insieme tutto ciò che riguarda il pesce Ricciola, soffermandoci sulle caratteristiche e le proprietà che lo rendono una delle specie marine più ambite nel settore gastronomico.

Che cos’è la ricciola?

La Ricciola (Seriola dumerili) è un pesce marino della famiglia dei Carangidi, presente prevalentemente nel Mar Mediterraneo, Adriatico e nell’Oceano Atlantico.
Predilige è un pesce che tende a raggiungere dimensioni notevoli e vive in acque profonde, anche se nel periodo di riproduzione e nel periodo primaverile ed estivo tende ad avvicinarsi alle coste e può essere catturata molto facilmente anche nel caso in cui non si sia in possesso di un’attrezzatura professionale.

La Ricciola è un piatto a base di carne bianca dal sapore delicato, che può essere presente in ogni tipo di dieta in quanto è un pesce ricco di proteine, minerali e vitamine, elementi che la rendono uno degli alimenti fondamentali in grado di garantire una ricca alimentazione all’uomo, infatti questo pesce infatti è ricco di Omega 3 e tutti quegli acidi che contribuiscono a definirlo come uno fra i migliori pesci azzurri disponibili su tutto il pianeta.

La ricciola è molto indicato per chi sta svolgendo un regime alimentare per perdere peso e, al tempo stesso, può essere consumato anche dalle persone che sono affette da disturbi a carico dell’apparato gastrointestinale.

Inoltre, a differenza di altri tipi di pesce azzurro e molti crostacei, non comporta un brusco innalzamento della pressione sanguigna e, a sua volta, le proteine presenti nella sua carne non concorrono alla formazione di calcoli renali, in quanto agiscono favorendo la salute delle ossa e dei denti grazie alle numerose qualità detenute dai tessuti del pesce.

Come accennato prima, anche le persone affette da malattie cardiovascolari possono consumare la ricciola in grandi quantità, poiché, come già detto si tratta di un pesce ricco di Omega 3 ed inoltre non meno importante la grande presenza della vitamina D, una sostanza in grado di favorire lo sviluppo dello scheletro e garantire la giusta presenza di calcio nelle ossa.

In particolare ogni 100 grammi di Ricciola contengono:

  • 23,14 g di proteine
  • 5,24 g di grassi
  • 0 g di carboidrati
  • 146 Kcal

Quali sono i modi più indicati per cucinare la ricciola?

Questo pesce azzurro ampiamente apprezzato in cucina, si presta molto facilmente alla realizzazione di ricette molto diverse.
La Ricciola infatti, può essere cotta sia in forno che in padella, ma anche essere utilizzata per comporre primi e secondi piatti dal gusto davvero entusiasmante.

Tra le ricette più famose ricordiamo la dadolata di ricciola da abbinare ad un risotto, oppure un ragù di pesce dove la ricciola riesce a svolgere il ruolo di protagonista, esaltando tutta la pietanza con un tocco di sapore aggiunto ed ovviamente può essere abbinato a delle verdure di stagione e può essere grigliato laddove si vogliano realizzare delle ricette alternative che non vadano a intaccare il sapore di questo pesce così pregiato.

 

La ricciola è molto indicata per la preparazione di tartare e sushi anche se, in questo caso, bisogna ricordarsi che il pesce deve essere sottoposto a quello che viene definito abbattimento: questa procedura infatti, viene realizzata nei ristoranti che sono soliti preparare il sushi, in quanto il pesce verrà collocato presso dei particolari congelatori, in maniera tale da eliminare eventuali parassiti e batteri in grado di nuocere e compromettere la salute dell’uomo.

Una volta ricevuto questo trattamento, sarà possibile utilizzare la ricciola per preparare nigiri sostanziosi o delle tartare eleganti da accostare a delle salsine deliziose e colorate, che sicuramente appagheranno il tuo palato!

Guarda la preparazione della Ricciola del nostro Chef Patrick Mancini… e ti aspettiamo per per info e prenotazioni chiama ora: ☎️0541676550☎️

POTREBBERO INTERESSARTI...

SEGUICI SU INSTAGRAM

[elfsight_instagram_feed id="2"]

    pranzo cena aziendale rimini

    CHIAMA

    ‎WHATSAPP

    PRENOTA

    MAPPA