Come pulire il vetro del forno incrostato

Non serve tergiversare, ma prima o poi dopo grandi pranzi e innumerevoli banchetti arriva il fatidico momento di pulire il forno. Il problema principale e forse quello più delicato è la pulizia del vetro del forno, la parte più delicata e forse anche quella che più facilmente si sporca in cottura.

Sarebbe bello se si potesse procedere senza troppa fatica alla pulizia del vetro del forno, possibilmente con prodotti naturali che non rovinino né il forno né la nostra salute, vediamo insieme alcuni piccoli consigli che possono facilitare la pulizia del forno e permetterci di ottenere un risultato perfetto.

INCROSTAZIONI

Innanzitutto è preferibile ammorbidire le incrostazioni che spesso si formano sul vetro del forno, grazie all’ausilio di un prodotto sgrassante. È possibile scegliere prodotti adatti quali sgrassatori chimici o optare per soluzioni naturali come aceto e limone, bicarbonato oppure anche della semplice acqua e sapone. Occorre specificare che nel caso si decida di adoperare detersivi per sgrassare è sempre preferibile scegliere prodotti specifici per la pulizia del forno, pensati per essere delicati sulle superfici vetrate del nostro forno.

Un preparato che spesso viene consigliato per sgrassare, disincrostare e eliminare i cattivi odori e il composto di acqua e bicarbonato, mixati assieme a formare una poltiglia. Per la sua preparazione potrete miscelare assieme 4 cucchiai di bicarbonato e aggiungere acqua a sufficienza per creare una pasta da applicare sul vetro. Altra soluzione contro macchie e incrostazioni ostinate è la preparazione di un composto di acqua, bicarbonato, e aceto, miscelati assieme per ottenere una pastella. Questo composto andrà spalmato sulle macchie e lasciato agire per 15 minuti circa.

Se le vostre macchie sono particolarmente ossidate e dure è possibile anche scaldare il forno a una temperatura non eccessivamente alta cosi da sciogliere con il calore le macchie ostinate e solo dopo quando il vetro darà tiepido stendere il composto naturale. In ogni caso, qualsiasi sia il prodotto scelto, occorre lasciare agire sulle parti incrostate far sì che le parti incrostate possano ammorbidirsi. Dopo aver constatato che le macchie e le incrostazioni si sono ammorbidite, è possibile rimuoverle con un panno umido e con una spugna.

Per la rimozione delle incrostazioni è’ bene non utilizzare panni o spugne in lana di vetro che potrebbero rovinare irrimediabilmente il vetro del forno, meglio aspettare qualche minuto in più che la macchia si ammorbidisca e poi procedere alla sua rimozione senza problemi.

PULIZIA

Dopo aver eliminato le incrostazioni e i residui che si depositano sul vetro, possiamo procedere alla detersione e igienizzazione del nostro vetro. Procediamo spruzzando poche quantità di detersivo sul vetro e con un panno molto umido laviamo accuratamente in nostro vetro, risciacquiamo e solo quando abbiamo rimosso ogni traccia di detersivo possiamo procedere all’igienizzazione del vetro.

È possibile migliorare e rendere la pulitura più facile e veloce utilizzando un panno in microfibra che raccoglie e asciuga contemporaneamente. Quando il vetro del nostro forno è asciutto e limpido possiamo, per eliminare qualsiasi alone passare un panno in tessuto imbevuto d’alcol, con questo passaggio possiamo essere sicuri di aver lucidato il nostro vetro sia all’interno che all’esterno e aver rimosso qualsiasi alone o traccia di cattivi odori, che eventualmente fossero sfuggiti alla detersione.

DOPPIO VETRO

Quando il vetro del nostro forno è un doppio vetro allora la soluzione per la sua pulizia è solo una, togliere lo sportello. Infatti il doppio vetro si compone di due vetri separati da un’intercapedine, le guarnizioni di questi tipi di vetri spesso con l’usura lasciano trapelare alcuni odori e macchie nell’intercapedine.

Questo fa si che il vetro si sporchi nella parte interna e quindi l’unica soluzione per eliminare quelle macchie fastidiose alla vista è smontare il vetro e lavare i singoli elementi. Spesso questa operazione è agevolata dalla presenza di viti o sistemi a scatto, li dove non fosse agevole lo smontaggio del vetro è sempre preferibile rivolgersi al tecnico specializzato o direttamente all’assistenza del marchio.

SISTEMI AUTOPULENTI

Non possiamo concludere questa serie di consigli sulla pulizia del vetro del forno senza menzionare la possibilità di acquistare direttamente un forno autopulente. Questa tecnologia infatti consente di selezionare un programma che si occupa di pulire il forno dall’interno e quindi anche la parte interna del vetro portando la temperatura interna a livelli altissimi e riducendo i residui di cibo e le macchie in polvere che si andrà a raccogliere con panno umido al termine del ciclo di lavaggio.

Occorre specificare però che il programma si occupa solo della pulizia interna del forno e quindi solo la parte interna del vetro verrà pulita e igienizzata, voi dovrete in ogni caso occuparvi della pulizia del vetro esterno che è in effetti è sempre la parte meno sporca.