Riso proprietà, benefici e controindicazioni

Un cereale dalle mille qualità!

riso-proprieta-benefici-controindicazioniIl riso merita decisamente il titolo di super food, grazie alle sue molteplici proprietà benefiche per il nostro organismo. Probabilmente si tratta del primo cereale che sia mai stato coltivato, sebbene sia difficile parlarne in modo generico, dato che ne esistono moltissime varietà, ciascuna con le sue caratteristiche organolettiche e nutritive.

Ad esempio, il riso integrale, essendo ricco di fibre, aiuta a mantenere la regolarità intestinale, oltre ad avere un fenomenale potere saziante che lo rende perfetto per le diete ipocaloriche. Il basmati è quello in assoluto più povero di grassi, mentre il riso venere (quello nero) contiene il doppio delle proteine rispetto a quello bianco.

Questa graminacea è comunemente nota per essere più salutare della pasta, e quindi una valida alternativa come primo piatto sano. Questo perché il riso, con il suo alto contenuto di amido, si gonfia fino a triplicare il suo peso, quando entra in contatto coi liquidi, e questo facilita il raggiungimento della sensazione di sazietà.

Diversi studi evidenziano come le popolazioni che fanno maggiore uso di questo alimento siano anche quelle in cui è minore l’incidenza dei casi di obesità.

È inoltre facilmente digeribile, e aiuta a regolare la flora batterica intestinale. Nonostante sia un cereale, le sue proteine sono prive di glutine. Può essere quindi gustato in piena tranquillità anche da chi soffre di celiachia. In compenso, è ricco di lisina, un amminoacido che favorisce la produzione di anticorpi ed enzimi, ed è fondamentale per la salute dei capelli.

In ultimo, il riso svolge anche una funzione protettiva per l’azione dei reni, per questo motivo è consigliato a chi soffre di insufficienza renale, nefrite, gotta e uricemia.

I valori nutrizionali del riso: il segreto di una ricetta magica

La composizione nutrizionale del riso è il segreto delle proprietà benefiche di cui abbiamo parlato: il riso è un alimento fondamentale per via delle sostanze essenziali di cui è ricco. La principale fonte di energia risiede negli amidi, responsabili di un drastico abbassamento dell’apporto calorico in cottura.

Il riso crudo infatti si aggira intorno alle 330 kcal per 100 grammi, mentre lo stesso peso da cotto apporta circa 110 kcal. L’elevata quantità di carboidrati presenti fa sì che l’indice glicemico sia piuttosto alto per il prodotto raffinato.

Privo di colesterolo, è invece ricco di sali minerali preziosi per il corretto funzionamento di tutti i sistemi corporei, soprattutto magnesio, ferro e fosforo. Non indifferente è anche la concentrazione di vitamine, specialmente E, B1 e PP.

Un alimento quasi privo di controindicazioni

Nonostante gli innumerevoli benefici che ne fanno un alimento sano e fondamentale per la nostra salute, esistono alcune (anche se davvero poche) controindicazioni riguardo il consumo del riso. Queste riguardano tuttavia casi particolari, in presenza di determinate patologie.

Non bisogna infatti sottovalutare la consistenza dell’indice glicemico che, sebbene non sia elevato come nella pasta, anche nel riso resta elevato. Questo vale per il prodotto raffinato, ma non per il riso integrale.

Tuttavia anche questa varietà necessita di attenzioni nel suo utilizzo: contenendo il doppio delle fibre rispetto alle altre tipologie, non andrebbe assunto se si soffre di diarrea, anche per evitare che troppe sostanze nutritive vengano eliminate senza aver avuto il tempo di essere state assorbite.

Fortunatamente esiste una varietà di riso adatta a qualsiasi esigenza e gusto personale, ma in tutti i casi parliamo di un alimento ipoallergenico.
È quindi importante scegliere la tipologia che meglio risponde ai bisogni di ciascuno, facendone ovviamente un uso non eccessivo.

POTREBBERO INTERESSARTI...

rum-diplomatico-fortezza-rimini
rum

Rum Diplomatico: storia e abbinamenti

Siamo in Venezuela verso la fine dell’800. Don Juancho Nieto Meléndez, un esperto degustatore e raffinato intenditore di gusti e aromi dà inizio alla sua personale collezione di rum e liquori esotici facendo nascere in questa maniera la rinomata ‘Riserva dell’Ambasciatore’. Successivamente il Juancho ebbe

CONTINUA A LEGGERE »

SEGUICI SU INSTAGRAM

[elfsight_instagram_feed id="2"]

    pranzo cena aziendale rimini

    CHIAMA

    ‎WHATSAPP

    PRENOTA

    MAPPA